« Torna alla edizione


OCCORRE LA POLIZIA PER ANDARE ALLA MESSA
Non siamo in Cina o in Arabia Saudita, ma ad Ostia Lido, Comune di Roma
di Giuseppe Orsini

Dopo oltre quindici anni di 'uso improprio' la chiesa dell'ex Colonia Marina “Vittorio Emanuele III” di Ostia Lido è tornata ad ospitare funzioni religiose. Le Forze dell’Ordine hanno fatto sgombrare gli 'okkupanti', mettendo fine ad un incuria e ad un degrado per i quali le istituzioni locali hanno avuto la loro brava parte di responsabilità. La chiesa, mai sconsacrata, è subito tornata alla sua legittima destinazione: domenica 23 maggio alle 11.30 (foto) un sacerdote della Comunità di Sant’Egidio vi ha celebrato la prima Santa Messa dopo lo sgombero effettuato la settimana precedente dalle Forze dell’Ordine. La celebrazione è stata animata da un coro della stessa Comunità.
Nessun giornale, nemmeno le più attente testate locali, ha dato notizia della riapertura, eppure la Chiesa era gremita di fedeli (molti di loro hanno dovuto seguire la messa in piedi) che da tempo ne chiedevano la ripresa delle funzioni.
All’esterno della Chiesa era presente un nutrito gruppo di poliziotti per evitare eventuali battibecchi tra fedeli ed ex 'okkupanti'. Le Forze dell’Ordine non hanno impedito che all’offertorio alcuni degli 'sfrattati' entrassero in Chiesa, forse per parlare dal pulpito. Fa impressione constatare che occorra schierare la polizia per consentire ai cattolici un elementare diritto: andare a messa in una chiesa. Non in Cina, non in Arabia ma ad Ostia Lido, Comune di Roma... Ciò che davvero conta, tuttavia, è che, tra i residenti, il recupero della chiesa e la ripresa delle funzioni abbiano ricevuto un gradimento pressoché unanime. Le sante messe saranno celebrate ogni domenica alle ore 11.30. Nei prossimi mesi riprenderanno anche le attività pastorali.
Come è stato possibile questo piccolo 'miracolo'? Tutto è iniziato quattro anni fa, allorché si costituì il Comitato Spontaneo per la difesa dell'ex Colonia Vittorio Emanuele III di Ostia Lido, cui aderì anche chi scrive. Il 13 giugno 2007, dopo aver raccolto ben 3.500 firme, il comitato organizzò un corteo che, partendo dalla piazza dove ha sede il Municipio, si diresse verso l'ex Colonia. La Questura, tuttavia, impedì ai dimostranti di andare oltre il Pontile. Nel luglio 2007 Sky trasmise un ampio servizio sulla Colonia con interviste ad alcuni componenti del Comitato. Purtroppo gli amministratori locali allora in carica (Piero Marrazzo, Presidente della Regione Lazio, Walter Veltroni, Sindaco di Roma, e Paolo Orneli, Presidente del Municipio Roma XIII), ignorarono sollecitazioni, firme e manifestazioni. Poi, come è noto, il 'vento' è cambiato e qualche risultato si vede. Per la cronaca: alla Santa Messa di domenica scorsa erano presenti tre componenti dell’attuale Giunta del Municipio XIII.
La Chiesa recuperata al culto, dalle altissime volte ed ampiamente affrescata, è stata costruita assieme alla Colonia a cavallo tra gli anni ’20 e gli anni ’30. La Colonia nacque per ospitare fino a 320 bambini e tanti ne ospitò per qualche decennio. Poi l’utilizzo è cambiato. Oggi la struttura ospita la biblioteca comunale “Elsa Morante” ed altri istituti, compreso un centro di culto islamico. L'ex Colonia, posta sul lungomare, potrebbe ospitare in futuro una possibile “Università del mare”.

 
Fonte: L'Ottimista, 3 Giugno 2010


Scegli un argomento

  • Per ricevere gratis BASTABUGIE

    Email:
    Nome:
    Privacy:  Autorizzo al trattamento dei miei dati ai sensi della legge sulla privacy (D.Lgs. 196/2003)

amicideltimone-staggia.it
FilmGarantiti.it
BASTABUGIE.it