« Torna alla edizione


LONDRA: OSPEDALE CATTOLICO TORNA AD ESSERE TALE
Londra, aborto in clinica cattolica: vertici licenziati in difesa della vita. Il provvedimento dell’arcivescovo di Westminster O’ Connor, patrocinatore dell’ospedale, per il rifiuto dello staff sanitario di rispettare le regole etiche. È stato già scelto un nuovo presidente.
di Elisabetta Del Soldato

L’ arcivescovo di Westminster, Cormac Murphy -O’ Connor, ha costretto alle dimissioni il Consiglio di amministrazione di un prestigioso ospedale cattolico londinese, del quale è patrocinatore, e nominato un nuovo presidente, Lord Guthrie di Craigiebank, ex capo di Stato maggiore. Questo avrà ora il compito di nominare il nuovo Consiglio dopo che i membri di quello vecchio si erano rifiutati di adottare nuove misure etiche prescritte dall’alto pre- lato. Appena insediatosi nella carica, Lord Guthrie ha confermato che il St John and St. Elizabeth Hospital non sarà venduto, come temuto nei giorni scorsi, e dunque continuerà a essere guidato «dai valori cattolici».
  I medici dell’ospedale, spesso scelto dai Vip, non potranno prescrivere contraccettivi, effettuare o prescrivere aborti. Tutto lo staff dell’ospedale dovrà rispettare un codice che non sia in conflitto con gli insegnamenti cattolici. Tra le regole ci sarà quella di non offrire alle donne in attesa l’amniocentesi per individuare malattie come la sindrome Down e il trattamento di fecondazione in vitro. Il cardinale Murphy-O’Connor aveva ordinato una revisione del codice nel 2005, dopo che alcuni medici dell’ospedale avevano prescritto la pillola del giorno dopo e considerato l’aborto per alcune pazienti. Qualche giorno fa, uno dei chirurghi del St John and St. Elizabeth ha addirittura ammesso di aver effettuato un’operazione di cambiamento di sesso su una donna che desiderava diventare uomo. In una lettera a Robin Bridgeman, l’allora presidente dell’ospedale, il cardinale aveva chiesto più chiarezza perché «un ospedale cattolico con una visione chiara di ciò che rispetta la persona umana non può offrire ai suoi pazienti, cattolici o non cattolici, tutti i servizi che vengono regolarmente accettati dalla società».
  L’ospedale fu fondato nel 1856 dalle Sisters of Mercy che avevano lavorato assieme a Florence Nightingale nella guerra di Crimea. È un ospedale indipendente, finanziato dallo Stato, da contribuenti privati e dalla comunità cattolica, il che significa che i pazienti devono pagare. Nonostante sia da sempre un’istituzione cattolica, è aperto anche a pazienti di altre religioni e il suo reparto di maternità è spesso scelto dalle celebrità che vivono nei quartieri vicini come St John’s Wood, Hampstead e Primrose Hill. Le attrici Cate Blanchett e Emma Thompson hanno partorito qui, così come la modella Kate Moss e l’ex moglie di Paul McCartney Heather Mills.

 


Scegli un argomento

  • Per ricevere gratis BASTABUGIE

    Email:
    Nome:
    Privacy:  Autorizzo al trattamento dei miei dati ai sensi della legge sulla privacy (D.Lgs. 196/2003)

amicideltimone-staggia.it
FilmGarantiti.it
BASTABUGIE.it