« Torna alla edizione


LETTERE ALLA REDAZIONE: IL DECRETO ''SVUOTA CARCERI'' E' PERICOLOSO PERCHE' LIBERA LA MICRO-CRIMINALITÀ
Qualche consiglio al governo tecnico, espressione dei poteri forti e non democratici della finanza mondiale
di Giano Colli

Spettabile Redazione,
tante polemiche ha suscitato in questi giorni l'approvazione (con voto di fiducia) del decreto "svuota carceri". Il Governo ci assicura che non torneranno in libertà detenuti pericolosi: visto il testo normativo, effettivamente dovremmo salvarci dalla liberazione improvvisa di terroristi, mafiosi e trafficanti di droga. Ma non potremo evitare l'uscita anticipata dalle patrie galere di ladri, scippatori e spacciatori di media portata, cioè della tipica espressione della c.d. "micro-criminalità", che è poi quella che più allarma la gente comune nella vita quotidiana. E già si parla di amnistia: sempre per detenuti non pericolosi e per dare una boccata d'ossigeno alle carceri italiane. Ovviamente se non si costruiranno nuove strutture il problema resterà immutato: ma costruire carceri costa. Per iniziare a mettere da parte qualche soldino, però, si potrebbe limitare qualche sperpero di pubblico denaro.
L'occasione potrebbe essere data, al Senato, dai lavori per la conversione del DL n. 216/2011, il c.d. "milleproroghe". Si potrebbe sopprimere il rinnovo della convenzione per il 2012, al costo di soli sette milioni di euro, col Centro di Produzione SpA (art. 28), cioè Radio Radicale, per la trasmissione delle dirette delle sedute parlamentari: se il contributo a Radio Radicale poteva avere un senso sino a qualche anno fa, a prescindere da ogni valutazione di merito sull'emittente, non lo ha più da quando, per gli stessi scopi di trasmissione delle sedute, è stato istituito il canale RAI "Gr Parlamento", pagato da noi tutti. Inoltre sia Camera che Senato trasmettono le loro sedute, integralmente, in tv, sia via satellite che sul sito "web".
Dette somme potrebbero essere destinate al miglioramento del "sistema carcere", problema che sta tanto a cuore proprio ai Radicali.
Ma anche altre limature di spesa potrebbero venire dalla conversione del "milleproroghe": ad esempio, mentre si tratta allo spasimo per consentire una tutela ai c.d. "esodati", rimasti senza lavoro e senza pensione, si prorogano per tutto il 2012 (art. 13, comma 1) le indennità ai Presidenti degli Enti Parco, carica altrimenti onorifica e gratuita?
Presidente Monti, Lei che è un grande economista, cancellerà dette storture e duplicazioni  in sede di conversione al Senato?
Avv. Antonio Montano - Cassazionista

Egregio avvocato,
siamo d'accordo con lei su più punti: il timore che il decreto svuota carceri sia un bell'aiuto alla micro-criminalità che tanto preoccupa, e giustamente, la gente comune; il fatto che sia sbagliato che i contribuenti italiani finanzino, senza volerlo, Radio Radicale (e ci permetta: non era giusto nemmeno prima questo finanziamento pubblico di una radio privata e faziosa come Radio Radicale); infine le ingiuste indennità, soprattutto in periodi di sacrifici.
Non resta che l'amarezza di vedere così tanto esaltata l'azione di un governo espressione di poteri forti ai quali non importa nulla dei cittadini e che ha vestito i panni del salvatore della patria senza che i cittadini glielo abbiano chiesto.

 
Fonte: Redazione di BastaBugie, 10 febbraio 2012


  • Per ricevere gratis BASTABUGIE

    Email:
    Nome:
    Privacy:   Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa ai sensi del Decreto Legislativo 196/2003 e del Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 Aprile 2016 (GDPR). Autorizzo altresì il sito BastaBugie.it al trattamento dei miei dati personali per l'invio di una newsletter periodica.

FilmGarantiti.it
BASTABUGIE.it