« Torna alla edizione


LETTERE ALLA REDAZIONE: IN MERITO ALL'ARTICOLO SULLA MESSA DEI NEOCATECUMENALI
Il giornalista in questione non è nuovo a tali atteggiamenti e non scrive mai a seguito delle ripetute smentite ricevute
di Giano Colli

Cara redazione di BastaBugie,
innanzitutto complimenti: vi seguo con interesse perché il taglio che date alla rubrica attraverso gli articoli selezionati è buono.
Sono tuttavia rimasto sorpreso di vedere inserito l'articolo di Magister all'interno della rassegna del 25 maggio. Di seguito qualche commento in merito:
1) Magister non tenta mai nei suoi articoli di nascondere il proprio pensiero sul Cammino Neocatecumenale, e fa bene. Cerca però, un po' grossolanamente, di inserire molti particolari "interessanti" per far credere al lettore che (lui si) la sa lunga, e ancor di più, che quanto descritto corrisponda a verità. Nei confronti di questo movimento il giornalista ha riservato un trattamento esclusivo sul suo blog, dedicandogli molti più articoli rispetto alle altre realtà ecclesiali. Tali articoli hanno tutti un taglio essenzialmente negativo, ma soprattutto estremamente soggettivo (uso di virgolettati fuorvianti, insinuazioni, interpretazioni personalissime, esagerazioni volute, ridicolizzazioni).
2) Anche nell'articolo citato da BastaBugie la lettura data da Magister è ovviamente negativa e il Cammino ne esce malconcio. I fatti sono per il giornalista molto chiari:  l'autorità ecclesiastica si è svegliata da un lungo sonno durato 10 anni che ha permesso al Cammino Neocatecumenale di vedere, non si sa come (e come se non ci fosse stato uno studio approfondito e congiunto di tutti i Dicasteri interessati) di  approvare in via definitiva i propri Statuti. Ma il Santo Padre si è finalmente accorto che lo hanno cercato di ingannare e ha preso le redini della questione accogliendo una denuncia che mette addirittura in discussione un articolo dello Statuto appena approvato! E in più i pareri dei cardinali in merito sono "tutti" negativi ed il risultato della consulenza richiesta dal Papa è scontato e anch'esso negativo.... Fanta Vaticano della peggior specie.
3) E' interessante riflettere sulla data dell'articolo che risale ai primi di aprile. Da quel momento hanno avuto luogo non una, ma due "ferie quarte" della Congregazione per la Dottrina della Fede - l'ultima il 16 maggio. Il focus delle due sedute, almeno per risonanza mediatica, è stato quello sull'accordo con i lefevbriani e solo a latere la congregazione ha affrontato il tema "Cammino". L'esito di entrambe le sedute, lato tema secondario, non è dato saperlo. L'informatissimo Magister, che a quanto pare attinge a piene mani sul tema da qualche minutante mal informato (in stile Vatileaks) non ha infatti avuto la bontà di dare seguito al citato articolo: classico atteggiamento di chi lancia il sasso e ritira la mano, storcendo forse anche il naso perché i fatti non hanno confermato le previsioni. Se infatti fossero state prese decisioni "di peso" sul tema, egli avrebbe cantato e suonato (ma a quale vittoria?) la sera stessa tramite i suoi potenti mezzi, come sempre fa anche alternando i fatti.
4) Magister non è nuovo a tali atteggiamenti e non scrive mai a seguito delle ripetute smentite ricevute sul tema in oggetto. Sorge spontaneo il chiedersi come mai inserire sulla vostra bella rubrica l'articolo di un vaticanista che seppur ha un peso evidente, è in altrettanto evidente malafede sul tema e che, inoltre, scrive per un giornale più volte (e a pieno titolo) criticato per la sua faziosità, in molti articoli di ben più alta caratura da voi citati (vedi ad es. "Marcia per la Vita: non bisogna ripetere gli errori del Family Day").
Grazie, saluti.
Damiano

Caro Damiano,
abbiamo scelto la tua mail tra le tante che abbiamo ricevuto sull'articolo "Quella strana messa dei neocatecumenali... La Congregazione per la Dottrina della Fede la sta esaminando a fondo a causa delle ambiguità dottrinali e delle segnalazioni di divisioni nelle comunità dei fedeli".
Alcuni confermavano le cose scritte nell'articolo, altri dissentivano dai contenuti, come te.
Pubblicando centinaia di articoli non è pensabile che tutte le scelte siano sempre di gradimento di ciascun lettore. Sono peraltro perfettamente d'accordo con te che il giornalista in questione normalmente analizza le tematiche della Chiesa da una prospettiva totalmente secolarizzata, su di un periodico, peraltro, chiaramente orientato verso le mode relativistiche di oggi, quale l'Espresso. Ciononostante noi pubblichiamo articoli anche tratti da giornali che magari critichiamo per altri versi.
Questo articolo ci sembrava descrivesse bene una sensazione di disagio che ci risulta essere nelle comunità che hanno all'interno qualche gruppo appartenente al Cammino Neocatecumenale. Ovviamente noi di BastaBugie ci rimettiamo per un giudizio su questo movimento a quanto deciso dalla Chiesa. Se i neocatecumenali sono ammessi dalla Chiesa, noi non abbiamo problemi. Se la Chiesa (un domani) li riterrà fuori dalla comunione con il Papa, noi ci adegueremo a questo giudizio. Insomma, se gli statuti sono approvati, noi non abbiamo nessun problema ad ammetterli. Non ci vogliamo sostituire al giudizio della Chiesa... ma solo offrire qualche spunto di riflessione.
Ovviamente, in ogni caso, chiunque può dissentire dalla nostra scelta di pubblicare questo articolo. C'è libertà di pensiero anche tra i lettori di BastaBugie che, mi fa piacere constatare dalle tante mail che riceviamo, mantengono sempre capacità di discernimento e di giudizio. In fondo lo scopo di BastaBugie è proprio quello di non far addormentare le coscienze sul "dicono tutti così...".
Grazie per la fiducia che riponi in noi e continua a seguirci.

 
Fonte: Redazione di BastaBugie, 3 giugno 2012


  • Per ricevere gratis BASTABUGIE

    Email:
    Nome:
    Privacy:  Autorizzo al trattamento dei miei dati ai sensi della legge sulla privacy (D.Lgs. 196/2003)

FilmGarantiti.it
BASTABUGIE.it