« Torna ai risultati della ricerca


LETTERE ALLA REDAZIONE: CLAMOROSO CARTELLO IN UN NEGOZIO MESCOLA HALLOWEEN CON LA FESTA DEI SANTI
Ormai quasi nessun cristiano si accorge dell'incompatibilità
di Giano Colli

Spettabile redazione di BastaBugie,
in questi giorni, passando con il motorino dinanzi ad un noto panificio di Siena l'occhio mi è caduto sul cartello, esposto nella vetrina. Il testo ed il contenuto del cartello pubblicitario vanno ben oltre i negozi addobbati di colore arancio e nero e con stupide zucche sorridenti (forse ha ragione chi dice che si stava meglio prima quando le zucche non avevano nulla da ridere dopo essere state svuotate ed incise con affilati coltelli...).
Il cartello annunciava la vendita del Pan co' Santi, dolce tipico delle nostre zone in questo periodo di preparazione alla solennità di tutti i santi.
La cosa incredibile però è un'altra. Da diverso tempo in Italia ci si è uniformati a festeggiare anziché i nostri amati santi, si festeggiano le zucche, i teschi, le streghe, ecc. Insomma la "festa" di Halloween ha soppiantato nell'immaginario collettivo la ben più radicata festa di tutti i santi, che, tra l'altro, hanno fatto grande la nostra nazione. Penso ad esempio alla nostra santa Caterina da Siena...
Insomma per venire al dunque nel panificio c'era questo cartello: "Promozione Halloween: Pan co' Santi scontato del 30%". Ci si sarebbe aspettati lo sconto in occasione della festa di tutti i santi e così avrebbe anche avuto un senso... invece no. Uniformandosi alla moda si sono messi insieme due feste inconciliabili e dall'opposto significato.
Purtroppo credo che la maggior parte delle persone che sono passate davanti hanno sicuramente visto il medesimo cartellone (è sicuramente ben visibile essendo almeno 70X40) sono state sicuramente colpite dalla riduzione del prezzo e non dal contenuto dell'avviso. Quando mi sono avvicinata per fotografarlo, la commessa che mi ha visto, ha sicuramente pensato che fossi della Finanza od un incaricato del Comune che verificava la congruità del prezzo e la possibilità di fare i "saldi" del Pan dei Santi. Certamente non ha pensato che fossi una persona normale che è rimasta scandalizzata da quanto ha visto.
Sì, quello che sicuramente ho provato è un senso di scandalo ed insieme di amarezza per una stupidità sempre più dilagante, per un non senso delle cose che raggiunge quasi il grottesco: Halloween ed il Pan dei Santi. Un ossimoro impensabile già per i miei genitori, tanto più per i miei nonni. Loro ben sapevano il senso delle cose, più o meno consapevolmente avevano un senso cristiano della vita o molto più semplicemente un senso della realtà.
Ora: il Pan dei Santi è secondo me il più cristiano dei dolci. Si faceva alla svinatura, si realizzava con l'uva e le noci e si accompagnava con il novello. Stava dove doveva essere, si faceva quando la natura produceva quello che occorreva (ora il Pan dei Santi si trova fin dalla fine di agosto e poi per forza alla fine di ottobre se ne fanno saldi) era talmente legato alla realtà che ha preso il nome della festa cristiana che maggiormente rappresenta proprio la verità sull'uomo: la festa della vita, di Ognissanti e dei Morti. Una vera occasione per far festa, per ricordarci che esiste la Comunione dei Santi, che esiste la Chiesa purgante, che esiste per tutti la resurrezione della carne, che esiste la vita eterna, che esiste la vita oltre la vita. Per rammentare al cuore degli uomini che il mondo ha un fine buono, che la natura è indirizzata ad un fine ultimo ed accompagnata da una mano misericordiosa che consente alle noci ed alle viti di dar frutto ogni anno alle loro scadenze in modo non casuale ma proprio per poter fare il Pan dei Santi.
Mi domando: tutto questo cosa c'entra con Halloween? La festa dei morti che non trovano pace, di fantasmi, di streghe, di demoni e satanassi che ballano e "scherzettano" nel mondo degli uomini ai quali è chiesto: pegno o maledizione? Ed il pegno cosa è solo il dolcetto od il cuore dell'uomo? Il cartello che ho letto mi fa tristemente pensare che è forse proprio il cuore dell'uomo ad essere dato in pegno a fronte di un indicibile "sconto" sulla verità. Che tristezza che questo sia proprio vero in una città come Siena che è nata sul manto della Vergine ed ha dato al mondo limpidi esempi di santità.
Cecilia

Cara Cecilia,
il fatto che ci hai raccontato è veramente il simbolo di una disfatta culturale e religiosa di un ex grande popolo cristiano. Ormai la moda è così dilagata che anche bravi cristiani non percepiscono più dove stia il problema in un simile cartello e questo è il termometro della confusione che regna sovrana...
Proprio la settimana scorsa avevamo pubblicato un articolo e un video su tale argomento:
HALLOWEEN, IL GUSTO DEL MACABRO CHE NASCONDE RICHIAMI SATANICI
Dietro la parvenza di ''festa'' innocente, c'è un chiaro attacco alle nostre radici religiose
http://www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=3002
Grazie per averci scritto. Sappi che non sei la sola a esserti scandalizzata.
Continua a seguirci e ad essere attenta alla realtà che ci circonda e che sta cambiando rapidamente verso il peggio.

 
Fonte: Redazione di BastaBugie, 29 ottobre 2013

Scegli un argomento

  • Per ricevere gratis BASTABUGIE

    Email:
    Nome:
    Privacy:  Autorizzo al trattamento dei miei dati ai sensi della legge sulla privacy (D.Lgs. 196/2003)

FilmGarantiti.it
BASTABUGIE.it