« Torna alla edizione


LETTERE ALLA REDAZIONE: IL MIO PARROCO CITA SEMPRE PAPA FRANCESCO
I cristiani semplici non si lasciano ingannare dai mezzi di comunicazione che storpiano di continuo il pensiero del Papa
di Giano Colli

Cari amici di BastaBugie,
con l'elezione di Papa Francesco ho assistito a una cosa strana. Da una parte chi prima denigrava il Papa (Benedetto) è divenuto un grande estimatore del Papa (Francesco). Grazie all'influenza dei mezzi di comunicazione questo è il pensiero più diffuso. Dall'altra parte ci sono anche cristiani che al contrario amavano il Papa, ma ora non vedono di buon occhio Papa Francesco.
Io mi sono sempre sentito a disagio con entrambe le posizioni, visto che la mia mamma mi ha insegnato che il Papa è il Papa punto e basta. Sul successore di Pietro possiamo sempre confidare in quanto Gesù in persona ha fondato la Chiesa su di lui in modo che le porte degli inferi non prevalgano. San Giovanni Bosco che amava profondamente il Beato Pio IX, invitava i suoi ragazzi a non dire "Viva Pio IX!", bensì "Viva il Papa!". I cristiani non devono andare dietro al Papa perché è più o meno simpatico, ma perché è il Papa, successore di Pietro, capo visibile della Chiesa voluta da Cristo.
Anche il mio parroco la pensa più o meno come me. Vi segnalo che lui nel giornalino parrocchiale che viene distribuito in tutte le case della parrocchia mette sempre una frase del Papa. Mi ha detto: Visto che va di gran moda Papa Francesco, possiamo "sfruttare" questo per diffondere la parola del Papa, che i mass-media in mala fede tralasciano.
Vi riporto qui sotto le varie frasi che ho ritagliato dai vari giornalini. Spero possano servire a tanti altri parroci (o semplici cristiani come me ad esempio diffondendoli su facebook o stampandoli e attaccarli in posti visibili).
Marco

PAPA FRANCESCO: LA FAMIGLIA È MALATA SE GLI ANZIANI VENGONO TRATTATI COME PRESENZE INGOMBRANTI
"Pensiamo anche agli altri "esiliati": io li chiamerei "esiliati nascosti", quegli esiliati che possono esserci all'interno delle famiglie stesse: gli anziani, per esempio, che a volte vengono trattati come presenze ingombranti. Molte volte penso che un segno per sapere come va una famiglia è vedere come si trattano in essa i bambini e gli anziani"               
Papa Francesco (Angelus, 29 dicembre 2013)

PAPA FRANCESCO AI FIDANZATI: NO ALLA CULTURA DEL PROVVISORIO! IL MATRIMONIO È STABILE ED È PER SEMPRE! NON VA FONDATO SUI SENTIMENTI CHE VANNO E VENGONO...
"Vi state preparando a vivere insieme per sempre. Non volete fondarla sulla sabbia dei sentimenti che vanno e vengono, ma sulla roccia dell'amore vero, l'amore che viene da Dio. Come l'amore di Dio è stabile e per sempre, così anche l'amore che fonda la famiglia vogliamo che sia stabile e per sempre. Per favore, non dobbiamo lasciarci vincere dalla cultura del provvisorio! Questa cultura che oggi ci invade tutti, questa cultura del provvisorio. Questo non va!"               
Papa Francesco (Piazza San Pietro, 14 febbraio 2014, festa di san Valentino)

PAPA FRANCESCO: IL DIRITTO ALLA VITA È IL PRIMO E FONDAMENTALE DIRITTO
"La vita umana è sacra e inviolabile. Ogni diritto civile poggia sul riconoscimento del primo e fondamentale diritto, quello alla vita, che non è subordinato ad alcuna condizione, né qualitativa né economica né tanto meno ideologica."
Papa Francesco (Udienza con i rappresentanti del Movimento per la Vita, 11 aprile 2014)

PAPA FRANCESCO: L'ABORTO E' UN ABOMINEVOLE DELITTO
"Occorre ribadire la più ferma opposizione ad ogni diretto attentato alla vita, specialmente innocente e indifesa, e il nascituro nel seno materno è l'innocente per antonomasia. Ricordiamo le parole del Concilio Vaticano II: La vita, una volta concepita, deve essere protetta con la massima cura; l'aborto e l'infanticidio sono delitti abominevoli."
Papa Francesco (Udienza con i rappresentanti del Movimento per la Vita, 11 aprile 2014)

PAPA FRANCESCO: ACCOGLIERE TUTTI I FIGLI CHE DIO VUOLE DONARCI
"No, no, più di un figlio no, perché non possiamo fare le vacanze, non possiamo andare qua, non possiamo comprare la casa. Sta bene seguire il Signore, ma fino a un certo punto. Questo è quello che fa il benessere: tutti sappiamo bene com’è il benessere, ma questo ci getta giù, ci spoglia di quel coraggio, di quel coraggio forte per andare vicino a Gesù.
La cultura del benessere ci fa poco coraggiosi, ci fa pigri, ci fa anche egoisti" 
Papa Francesco (26 maggio 2013)

PAPA FRANCESCO: I BAMBINI HANNO DIRITTO A UN BABBO E UNA MAMMA
"Occorre ribadire il diritto dei bambini a crescere in una famiglia, con un papà e una mamma capaci di creare un ambiente idoneo al suo sviluppo e alla sua maturazione affettiva. Continuando a maturare nella relazione, nel confronto con ciò che è la mascolinità e la femminilità di un padre e di una madre, e così preparando la maturità affettiva. Ciò comporta al tempo stesso sostenere il diritto dei genitori all'educazione morale e religiosa dei propri figli. E a questo proposito vorrei manifestare il mio rifiuto per ogni tipo di sperimentazione educativa con i bambini. Con i bambini e i giovani non si può sperimentare. Non sono cavie da laboratorio!"
Papa Francesco (Incontro con l'Ufficio Internazionale Cattolico dell'Infanzia, 11 aprile 2014)

PAPA FRANCESCO: NO ALLA DITTATURA DEL PENSIERO UNICO
"Gli orrori della manipolazione educativa che abbiamo vissuto nelle grandi dittature genocide del secolo XX non sono spariti; conservano la loro attualità sotto vesti diverse e proposte che, con pretesa di modernità, spingono i bambini e i giovani a camminare sulla strada dittatoriale del pensiero unico."
Papa Francesco (Incontro con l'Ufficio Internazionale Cattolico dell'Infanzia, 11 aprile 2014)

PAPA FRANCESCO: NO ALLA SCUOLA COME UN CAMPO DI RIEDUCAZIONE
"Mi diceva, poco più di una settimana fa, un grande educatore: A volte, non si sa se con questi progetti – riferendosi a progetti concreti di educazione – si mandi un bambino a scuola o in un campo di rieducazione."
Papa Francesco (Incontro con l'Ufficio Internazionale Cattolico dell'Infanzia, 11 aprile 2014)

PAPA FRANCESCO: IL BATTESIMO È NECESSARIO PER SALVARSI, CIOÈ ANDARE IN PARADISO
"Ma è davvero necessario il Battesimo per vivere da cristiani e seguire Gesù? Non è in fondo un semplice rito, un atto formale della Chiesa per dare il nome al bambino e alla bambina? No, non è una formalità! E' un atto che tocca in profondità la nostra esistenza. Non è lo stesso, un bambino battezzato o un bambino non battezzato: non è lo stesso! Non è lo stesso una persona battezzata o una persona non battezzata. Noi, con il Battesimo, veniamo immersi in quella sorgente inesauribile di vita che è la morte di Gesù, il più grande atto d'amore di tutta la storia; e grazie a questo amore possiamo vivere una vita nuova, non più in balìa del male, del peccato e della morte"               
Papa Francesco (Udienza generale del 2014, 8 gennaio 2014)

PAPA FRANCESCO: IL CRISTIANO DEVE ANDARE ALLA MESSA, PREGARE DA SOLO NON È LA STESSA COSA
"Sbaglia chi riduce l'Eucarestia a un banchetto. La Messa è ben più di un semplice banchetto: è proprio il memoriale della Pasqua di Gesù, il mistero centrale della salvezza. "Memoriale" non significa solo un ricordo, un semplice ricordo, ma vuol dire che ogni volta che celebriamo questo Sacramento partecipiamo al mistero della passione, morte e risurrezione di Cristo. L'Eucarestia costituisce il vertice dell'azione di salvezza di Dio: il Signore Gesù, facendosi pane spezzato per noi, riversa infatti su di noi tutta la sua misericordia e il suo amore, così da rinnovare il nostro cuore. Un cattolico che ha capito che cos'è l'Eucarestia, ha capito anche che è tanto importante andare a Messa la domenica. Andare a Messa non solo per pregare, ma per ricevere la Comunione, questo pane che è il corpo di Gesù Cristo che ci salva, ci perdona, ci unisce al Padre. È importante che i bambini si preparino bene alla prima Comunione."              
Papa Francesco (Udienza generale, 5 febbraio 2014)

PAPA FRANCESCO: LA CHIESA CONDANNERÀ SEMPRE L'ABORTO COME ABOMINEVOLE DELITTO
"Tra questi deboli, di cui la Chiesa vuole prendersi cura con predilezione, ci sono anche i bambini nascituri, che sono i più indifesi e innocenti di tutti, ai quali oggi si vuole negare la dignità umana al fine di poterne fare quello che si vuole, togliendo loro la vita e promuovendo legislazioni in modo che nessuno possa impedirlo. Frequentemente, per ridicolizzare allegramente la difesa che la Chiesa fa delle vite dei nascituri, si fa in modo di presentare la sua posizione come qualcosa di ideologico, oscurantista e conservatore. Eppure questa difesa della vita nascente è intimamente legata alla difesa di qualsiasi diritto umano. Suppone la convinzione che un essere umano è sempre sacro e inviolabile, in qualunque situazione e in ogni fase del suo sviluppo... Proprio perché è una questione che ha a che fare con la coerenza interna del nostro messaggio sul valore della persona umana, non ci si deve attendere che la Chiesa cambi la sua posizione su questa questione. Voglio essere del tutto onesto al riguardo. Questo non è un argomento soggetto a presunte riforme o a modernizzazioni "               
Papa Francesco (Evangelii gaudium, nn. 213/214)

Caro Marco,
sono molto contento di vedere che i cristiani semplici non si lasciano ingannare dai mezzi di comunicazione che storpiano di continuo il pensiero del Papa. Succedeva con Benedetto XVI e con San Giovanni Paolo II. Si sta ripetendo con Papa Francesco in modo ancor più marcato.
Mi fa piacere anche vedere che il tuo frizzante parroco combatte la buona battaglia in difesa della vera fede con tutti i mezzi a sua disposizione, non in posizione difensiva, ma all'attacco. Del resto è stato proprio Gesù a suggerire di essere semplici come colombe, ma anche astuti come serpenti.
San Massimiliano Maria Kolbe, l'apostolo della buona stampa, possa proteggere tutti i sacerdoti e tutti i cristiani che (come noi di BastaBugie nel nostro piccolo) stanno combattendo per Gesù Cristo che ha detto: "Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli" .

 
Fonte: Redazione di BastaBugie, 20/05/2014

Scegli un argomento

  • Per ricevere gratis BASTABUGIE

    Email:
    Nome:
    Privacy:  Autorizzo al trattamento dei miei dati ai sensi della legge sulla privacy (D.Lgs. 196/2003)

FilmGarantiti.it
BASTABUGIE.it