« Torna alla edizione


LETTERE ALLA REDAZIONE: IL CAMPIONATO DI CATECHISMO
Le formule da imparare a memoria e il regolamento del torneo (da personalizzare a piacere)
di Giano Colli

Gentile redazione di BastaBugie,
leggo regolarmente il vostro "bollettino" e lo trovo molto interessante. Lo consiglio sempre ai miei amici e soprattutto nella mia famiglia a fine cena leggo ogni giorno un articolo tratto dal vostro sito. Poi lo commento con mia moglie e i miei figli (ormai sono quasi maggiorenni, ma sono abituati da anni a questa bella tradizione familiare).
Vengo alla domanda. Ho letto nell'ultima edizione di BastaBugie di quel parroco che fa il campionato di catechismo nella sua parrocchia. Mi farebbe piacere sapere un po' meglio come funziona.
Grazie per il vostro prezioso lavoro (anche se immagino sia puro volontariato).
Franco

Caro Franco,
ci fa piacere sapere che leggi BastaBugie in famiglia. E' molto bello che il capofamiglia si incarichi di dare alla propria famiglia una lettura dei fatti alla luce di una sana controinformazione.
Per quanto riguarda la tua curiosità rispetto al campionato di catechismo, in effetti diversi lettori ci hanno chiesto maggiori informazioni ed allora ci siamo attivati per averne. Le abbiamo già riportate in fondo all'articolo in questione che puoi trovare al seguente link:

LA DOTTRINA COME DIO COMANDA
Con il ''campionato di catechismo'' si stimolano i bambini a imparare a mente le nozioni che gli rimarranno per tutta la vita
di don Stefano Bimbi
http://www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=4613

In ogni caso eccole riportate anche qui sotto:

CAMPIONATO DI CATECHISMO
Formule di Dottrina Cattolica

I DUE COMANDAMENTI DI CARITÀ
1. Amerai il Signore tuo Dio, con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente
2. Amerai il prossimo tuo come te stesso

LA REGOLA D'ORO (Mt 7,12)
Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro.

I QUATTRO NOVISSIMI
1. Morte 2. Giudizio 3. Inferno 4. Paradiso

I DIECI COMANDAMENTI
Io sono il Signore Dio tuo:
1. Non avrai altro Dio all'infuori di me
2. Non nominare il nome di Dio invano
3. Ricordati di santificare le feste
4. Onora il padre e la madre
5. Non uccidere
6. Non commettere atti impuri
7. Non rubare
8. Non dire falsa testimonianza
9. Non desiderare la donna d'altri
10. Non desiderare la roba d'altri

I CINQUE PRECETTI DELLA CHIESA *
1. Partecipare alla Messa la domenica e le altre feste comandate e rimanere liberi da lavori e da attività che potrebbero impedire la santificazione di tali giorni
2. Confessare i propri peccati almeno una volta all'anno
3. Ricevere il sacramento dell'Eucaristia almeno a Pasqua
4. Astenersi dal mangiare carne e osservare il digiuno nei giorni stabiliti dalla Chiesa
5. Sovvenire alle necessità materiali della Chiesa, secondo le proprie possibilità

LE SETTE OPERE DI MISERICORDIA CORPORALE
1. Dar da mangiare agli affamati
2. Dar da bere agli assetati
3. Vestire gli ignudi
4. Alloggiare i pellegrini
5. Visitare gli infermi
6. Visitare i carcerati
7. Seppellire i morti

LE SETTE OPERE DI MISERICORDIA SPIRITUALE
1. Consigliare i dubbiosi
2. Insegnare agli ignoranti
3. Ammonire i peccatori
4. Consolare gli afflitti
5. Perdonare le offese
6. Sopportare pazientemente le persone moleste
7. Pregare Dio per i vivi e per i morti

LE TRE VIRTÙ TEOLOGALI
1. Fede
2. Speranza
3. Carità

LE QUATTRO VIRTÙ CARDINALI
1. Prudenza
2. Giustizia
3. Fortezza
4. Temperanza

I QUATTRO PECCATI CHE GRIDANO VENDETTA AL COSPETTO DI DIO
1. Omicidio volontario
2. Peccato impuro contro natura
3. Oppressione dei poveri
4. Frode nel salario agli operai

I SETTE VIZI CAPITALI (S.A.L.I.G.I.A.)
1. Superbia
2. Avarizia
3. Lussuria
4. Ira
5. Gola
6. Invidia
7. Accidia (Pigrizia)

I SEI PECCATI CONTRO LO SPIRITO SANTO
1. Disperazione della salvezza
2. Presunzione di salvarsi senza merito
3. Impugnare la verità conosciuta
4. Invidia della grazia altrui
5. Ostinazione nei peccati
6. Impenitenza finale

I SETTE DONI DELLO SPIRITO SANTO
1. Sapienza
2. Intelletto
3. Consiglio
4. Fortezza
5. Scienza
6. Pietà
7. Timor di Dio

* Per i cinque precetti della Chiesa, se vuole, il catechista può accettare come valide anche le risposte che esprimano il concetto senza che siano imparate esattamente a memoria (negli altri casi invece le risposte giuste sono SOLO quelle perfettamente ESATTE)

REGOLAMENTO DEL CAMPIONATO DI CATECHISMO

1) TORNEO A COPPIE
Si mettono i ragazzi in coppia (preferibilmente uno bravo con uno non bravo, in modo che possa anche vincere chi non è bravo).

2) SCONTRI A ELIMINAZIONE DIRETTA
Si fa il tabellone del torneo alla lavagna (o su un foglio, se non c'è la lavagna); gli scontri sono tutti a eliminazione diretta; per occupare i posti vuoti basta fare dei ripescaggi (con sorteggio).

3) SI PASSA IL TURNO CON DUE RISPOSTE ESATTE
La gara si fa chiamando le due coppie che si scontrano una a destra e una a sinistra della cattedra (o comunque del catechista); si comincia da una coppia con la prima domanda: se risponde fa un punto, altrimenti la domanda passa all'altra coppia; chi arriva prima a due vince lo scontro; in caso di parità si va avanti a oltranza; chi perde è eliminato, a meno che non sia ripescato.

4) ALBO D'ORO SUL REGISTRO
La coppia che vince il torneo in quel giorno sarà segnata nell'albo d'oro, scritto nel registro del catechista.

5) FINALE DEL CAMPIONATO
Alla fine sarà fatto il torneo finale alla presenza del sacerdote. I vincitori della finale sarebbe bene ricevessero un premio anche simbolico. Se la parrocchia lo ha, si possono pubblicare i nomi dei vincitori sul giornalino parrocchiale.

 
Fonte: Redazione di BastaBugie, 20 marzo 2017

Scegli un argomento

  • Per ricevere gratis BASTABUGIE

    Email:
    Nome:
    Privacy:  Autorizzo al trattamento dei miei dati ai sensi della legge sulla privacy (D.Lgs. 196/2003)

FilmGarantiti.it
BASTABUGIE.it