« Torna ai risultati della ricerca


LETTERE ALLA REDAZIONE: SONO PREOCCUPATO PER QUELLO CHE STA SUCCEDENDO
O meglio, sono preoccupato per quello che NON sta succedendo nel mondo e nella Chiesa
di Giano Colli

Spett.le redazione di BastaBugie,
sono un semplice fedele un po' preoccupato per quello che sta succedendo ai nostri giorni o, meglio, sono preoccupato per quello che non sta succedendo. Mi spiego.
Non ho la presunzione (sono solo 5 anni che ho ritrovato la fede), né tanto meno le conoscenze teologiche o storiche, per dire che i nostri giorni siano gli ultimi o meno, però mi sento di affermare che siamo nel momento peggiore della storia da un punto di vista del rapporto tra libertà e possibilità di difendersi.
Nella storia ci sono stati molti periodi apparentemente più duri di oggi, basti pensare le due guerre mondiali del '900, oggi però oltre a essere schiavizzati da una democrazia demoniaca, non abbiamo vie di fuga per colpa della tecnologia/burocrazia di cui siamo schiavi e dipendenti.
Oggi ci sono innumerevoli "gruppi" (islam, lobby LGBT, ambientalisti, animalisti, ecc.) che si adoperano per la distruzione della Chiesa e degli insegnamenti di nostro Signore Gesù Cristo. Per questo sono preoccupato per quello che stanno mettendo in atto (sostituzione razziale, aborto, eutanasia, gender, ecc.).
Ma, come anticipato, sono ancora di più preoccupato per come la Chiesa e quindi noi cristiani stiamo reagendo, anzi non reagendo, a questi eventi.
Mentre i nemici della Chiesa che ho citato prima sono coesi tra di sé, determinati a portare avanti le proprie idee con fermezza e determinazione, fregandosene di tutto e tutti, al contrario, noi cristiani che dovremmo difendere i valori sotto attacco, non stiamo facendo proprio niente.
A parte rari casi, come il vostro sito, i cristiani in generale "timbrano" il cartellino domenicale andando alla Santa Messa e con quello si sentono a posto o, nel migliore dei casi, frequentino con convinzione una parrocchia o un movimento cristiano, magari pregando ogni giorno (cose fondamentali nella vita di un cristiano), quando poi sono "nel mondo", si comportano come tutti gli altri. Allora mi chiedo a cosa serva pensare diverso dagli altri se poi si fanno le stesse cose.
Parlando con altri fedeli di queste mie preoccupazioni mi sento rispondere che, visto che la Chiesa è voluta da nostro Signore Gesù Cristo, non c'è niente di cui preoccuparsi e che tutto andrà bene... Ovviamente lo so anch'io che la Chiesa non verrà mai distrutta, ma questo non toglie che ci vuole chi la difenda a cominciare dal mettere in pratica i suoi veri insegnamenti, ma, come ho già detto, partendo dalle alte sfere del clero, oggi sono in pochi a comportarsi come si deve.
Credo ciecamente in Dio e nel suo progetto, ma ho alcuni dubbi su di noi che non ci comportiamo come dovremmo e sono ancora più preoccupato per le generazioni future, per l'eredità che lasceremo loro.
Se non capiamo che l'unico modo per contrastare il male che avanza è unirci, seriamente, in comunità vere che collaborano e si aiutano tra di sé, un unione tra più famiglie che collaborano per un unico obbiettivo (l'opzione Benedetto per capirsi), credo che quando nostro Signore Gesù Cristo tornerà sulla terra sarà difficile che trovi ancora la fede... cioè esiste il pericolo concreto che non ci sia nessuno ad aspettarlo.
Con la convinzione e la fede che tutto vada secondo la volontà di Dio, vi ringrazio per tutto quello che fate ormai da più di 10 anni.
Un saluto da un anonimo fedele.

RISPOSTA DEL DIRETTORE

Caro anonimo fedele,
in effetti la situazione attuale non può spingerci a facili ottimismi. Una cosa è certa: le cose non si risolveranno automaticamente da sole e, del resto, l'intervento divino è necessario, ma da solo non sufficiente in quanto Dio ha deciso di intervenire nella storia con l'aiuto di alcuni uomini da lui designati di volta in volta.
Già per l'Incarnazione ha chiesto il permesso e richiesto la collaborazione della vergine Maria. Per liberare la Francia dall'invasore inglese il Dio degli eserciti è intervenuto con la mediazione di Santa Giovanna d'Arco, la pulzella d'Orleans. Per riparare la Chiesa Gesù si è servito dell'opera di San Francesco, il poverello d'Assisi. Insomma Dio vuole la collaborazione di anime buone che acconsentano alla sua divina volontà per ristabilire l'ordine sulla terra e nella Sua Chiesa.
Il nostro compito è quello di preparare con la nostra preghiera e la nostra azione il suo glorioso ritorno.
Credo che in questo momento storico l'Opzione Benedetto sia la risposta a questo problema. Occorre uscire dal sistema Stato e cominciare a ricostruire dal basso una società a misura d'uomo e soprattutto una società cristiana. Vanno costituiti villaggi e comunità in grado di resistere in silenzio, ma decisamente al degrado odierno. Un po' come fece san Benedetto rendendosi conto che rimanendo in città non poteva seguire gli insegnamenti di Gesù.
Qui trovi alcuni link ad articoli che abbiamo nel tempo pubblicato su tale importante e decisivo argomento.

INTERVISTA A ROD DREHER: L'OPZIONE BENEDETTO E LA DIFESA DEI PRINCIPI NON NEGOZIABILI
La dittatura del relativismo vuole distruggere la legge naturale, ma non ci riuscirà (VIDEO: l'Opzione Benedetto spiegata da un monaco benedettino)
di Francesca Romana Poleggi
http://www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=5340

COME INIZIARE DA SUBITO L'OPZIONE BENEDETTO NELLA PROPRIA FAMIGLIA
Nessuno deve essere esentato dai lavori domestici (i figli vanno abituati gradualmente ai loro compiti senza accampare la scusa dello studio)
di Luisella Scrosati
http://www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=5861

L'AUTORE DI OPZIONE BENEDETTO ALLA CAMERA DEI DEPUTATI
Rod Dreher partendo dalla profezia di Ratzinger del 1969 e preso atto della crisi delle realtà ecclesiali, afferma che è necessario ripartire da piccole comunità in cui si viva realmente il vangelo e si trasmetta almeno ai propri figli
di Costanza Miriano
http://www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=5325

OPZIONE BENEDETTO: NON UN CONSIGLIO, MA UN FATTO (DI CUI TENERE CONTO)
Leggi, politiche, programmi scolastici, gender, pubblicità, ecc. spingono sempre più gruppi cristiani ad organizzarsi per salvare il salvabile
di Stefano Fontana
http://www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=5297

L'OPZIONE BENEDETTO SPIEGATA DAL SUO AUTORE
Intervista a Rod Dreher: ''Noi cristiani dobbiamo essere il sale della terra, ma è inutile sperare che siano i pastori o i politici a salvarci... ora tocca a noi muoverci''
di Rodolfo Casadei
http://www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=5282

 
Fonte: Redazione di BastaBugie, 11 dicembre 2019


  • Per ricevere gratis BASTABUGIE

    Email:
    Nome:
    Privacy:   Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa ai sensi del Decreto Legislativo 196/2003 e del Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 Aprile 2016 (GDPR). Autorizzo altresì il sito BastaBugie.it al trattamento dei miei dati personali per l'invio di una newsletter periodica.

FilmGarantiti.it
BASTABUGIE.it