BastaBugie n°43 del 15 agosto 2008

Stampa ArticoloStampa


SIENA: FESTA DELL’UNITÀ ARCHIVIATA DAL PARTITO DEMOCRATICO? MACCHÉ, È LA STESSA IN MANO AGLI EX DS
La Festa dell’Unità, implacabile, troneggia in Fortezza.
Autore: Marco Falorni

Forse qualcuno pensava che, con l’avvento del Partito Democratico, la Festa dell’Unità fosse archiviata? Forse qualcuno pensava che la Fortezza, in estate, tornasse a disposizione dei senesi, magari con café chantant, cinema all’aperto per tutta la stagione, aiuole ben tenute, e chiusura del cancello rigorosamente a mezzanotte? Ma neanche per idea. La Festa dell’Unità si fa e basta, e con la solita ricetta. Prendiamo a prestito le parole usate dall’articolista de La Nazione: “…il resto è pressoché uguale a sempre. Dalla location (la Fortezza) alla formula (politica, ristoro e musica), per finire con l’organizzazione che sostanzialmente resta in mano agli ex DS”. Più chiaro di così…
Del programma, è semmai particolarmente interessante, andare a vedere cosa è previsto nelle serate dei quattro giorni di Palio. Ebbene per mercoledì 13 agosto, giorno della tratta, oltre alle salcicce abbrustolite si potrà gustare dibattito politico, spettacolo di illusionismo e balera. Per giovedì 14 agosto, giorno del solennissimo corteo dei ceri e dei censi, è in cartellone un ricco dibattito sull’alfabeto riformista, spettacolo teatrale e balera. Anche per venerdì 15 agosto, giorno dedicato a Maria Santissima Assunta in Cielo, Patrona e Regina di Siena e del suo Antico Stato, e festa nazionale della Repubblica Senese, non c’è requie: musica jazz e balera, ma in compenso, al posto della politica, una bella tombola gigante. Per sabato 16 agosto, giorno del Palio, l’organizzazione diessina ha previsto solo la balera, per gli irriducibili che se ne sbattono delle contrade e della senesità varia.
Niente da dire, dunque, la sensibilità è la stessa di sempre. Anche il nome resta: Festa dell’Unità, con l’aggiunta de “per il Partito Democratico”. Per la verità c’è anche un suggestivo sottotitolo: “In festa nella terra dove i sogni diventano realtà”. Beati loro. A diversi pareva che fossero gli incubi a diventare realtà.

Fonte: fonte non disponibile, 8 Agosto 2008

Stampa ArticoloStampa


BastaBugie è una selezione di articoli per difendersi dalle bugie della cultura dominante: televisioni, giornali, internet, scuola, ecc. Non dipendiamo da partiti politici, né da lobby di potere. Soltanto vogliamo pensare con la nostra testa, senza paraocchi e senza pregiudizi! I titoli di tutti gli articoli sono redazionali, cioè ideati dalla redazione di BastaBugie per rendere più semplice e immediata la comprensione dell'argomento trattato. Possono essere copiati, ma è necessario citare BastaBugie come fonte. Il materiale che si trova in questo sito è pubblicato senza fini di lucro e a solo scopo di studio, commento didattico e ricerca. Eventuali violazioni di copyright segnalate dagli aventi diritto saranno celermente rimosse.