BastaBugie n°186 del 01 aprile 2011

Stampa ArticoloStampa


LE DIFFERENZE TRA MUSULMANI E CATTOLICI: VEDIAMO L'ESEMPIO DELLA CITTADINA IN CUI E' NATO SHAHBAZ BHATTI
I musulmani dicono ai cattolici: ''Voi siete così stupidi che lavorate quando avete la moglie e i figli!''
Autore: Rino Cammilleri

Kushpur è la cittadina pakistana in cui è nato Shahbaz Bhatti, il ministro assassinato. Sono cinquemila abitanti, tutti cattolici. Padre Gheddo l'ha visitata e lo ricorda così: «Nel 1982 la differenza tra Kushpur e i villaggi musulmani vicini era scioccante per vari motivi: la pulizia delle strade e delle case, la libertà delle donne che sorridono, si fermano, parlano, si lasciano persino fotografare (questo era considerato un crimine altrove), la vivacità dei ragazzi e ragazze nel gioco, l'unità delle famiglie (rigorosamente monogamiche) che ha permesso la fondazione di organismi cooperativistici per lo scavo dei pozzi, la canalizzazione dell'acqua, l'acquisto di trattori e altre macchine agricole, la commercializzazione dei prodotti delle terre, ecc. Soprattutto la presenza in Kushpur delle scuole anche medie. Nei villaggi musulmani vicini e lontani (ne ho visitati alcuni in varie regioni) era tutto il contrario di quanto ho detto. Le donne ad esempio, non si vedevano per le strade, la sporcizia regnava sovrana, ecc. (…). Venivano anche da lontano gruppi di musulmani a vedere il villaggio cattolico, si scandalizzavano per le donne non velate e sorridenti, le ragazze che andavano a scuola e dicevano agli uomini che lavoravano la terra: "Ma voi, siete così stupidi che lavorate quando avete la moglie e i figli?"». Io non sono stato in Pakistan ma in Israele sì, e per qualche tempo. Ho visto le differenze tra le città a maggioranza cristiana o ebraica e quelle a maggioranza musulmana. E confermo tutto quel che dice Gheddo. Ah, notizia di stamattina (10 marzo 2011): ad Anila Bhatti, sorella di Shahbaz, le forze di sicurezza hanno vietato l'ingresso in chiesa durante i funerali.

DOSSIER "CRISTIANI IN PAKISTAN"
Asia Bibi, Shahbaz Bhatti, ecc.

Per vedere tutti gli articoli,clicca qui!

Fonte: Antidoti, 10/03/2011

Stampa ArticoloStampa


BastaBugie è una selezione di articoli per difendersi dalle bugie della cultura dominante: televisioni, giornali, internet, scuola, ecc. Non dipendiamo da partiti politici, né da lobby di potere. Soltanto vogliamo pensare con la nostra testa, senza paraocchi e senza pregiudizi! I titoli di tutti gli articoli sono redazionali, cioè ideati dalla redazione di BastaBugie per rendere più semplice e immediata la comprensione dell'argomento trattato. Possono essere copiati, ma è necessario citare BastaBugie come fonte. Il materiale che si trova in questo sito è pubblicato senza fini di lucro e a solo scopo di studio, commento didattico e ricerca. Eventuali violazioni di copyright segnalate dagli aventi diritto saranno celermente rimosse.