BastaBugie n°224 del 23 dicembre 2011

Stampa ArticoloStampa


UNIONE EUROPEA: LE VERE INQUIETUDINI DEGLI EUROPEI
L'opinione pubblica si sviluppa fuori dell'influenza mediatica su argomenti che tendono a diventare tabù: ad esempio il 67% degli italiani pensa che ci siano troppi immigrati
Fonte: Corrispondenza Romana, 22/11/2011

L'istituto spagnolo IPSOS ha pubblicato un sondaggio intitolato Visione globale sull'immigrazione, effettuato tra il 15 e il 28 giugno su di un campione rappresentativo di cittadini appartenenti a nove Paesi europei: Belgio, Gran Bretagna, Francia, Germania, Ungheria, Italia, Polonia, Spagna e Svezia. I risultati capovolgono tutte le idee ricevute e mettono in discussione il mito della "diversità multiculturale".
Alla domanda «pensate che vi siano troppi immigranti nel vostro Paese?», la risposta è sì per il 77% dei belgi, il 71% degli inglesi, il 67% degli italiani, il 67% degli spagnoli, il 53% dei tedeschi, il 52% dei francesi, il 50% degli ungheresi e il 46% degli svedesi. Alla domanda «pensate che il numero di immigranti sia aumentato negli ultimi cinque anni?», la risposta è sì per il 94% dei belgi e l'80% degli italiani.
Alla domanda «pensate che l'immigrazione abbia avuto un impatto positivo o negativo sul vostro Paese?», la risposta è «un impatto negativo» per il 72% dei belgi, il 64% degli inglesi, il 56% degli italiani, il 55% degli spagnoli, il 54% dei tedeschi e il 54% dei francesi. Alla domanda «pensate che l'immigrazione imponga troppe pressioni sui servizi pubblici del vostro Paese (per esempio la sanità, i trasporti, l'educazione)?», la risposta è sì per il 76% degli inglesi, il 70% degli spagnoli, il 68% dei belgi, il 58% dei tedeschi e il 56% dei francesi. Dai risultati emerge che l'opinione pubblica sembra svilupparsi al di fuori dell'influenza mediatica su argomenti che tendono a diventare tabù.
Sia che non vengano affrontati o che se ne parli tergiversando grossolanamente, la popolazione diventa impermeabile all'influenza dei media su questi argomenti e si fida di più di ciò che vede o sente, indipendentemente dai commenti suscitati dal potere vigente. Sembra che il condizionamento dell'opinione pubblica registri un insuccesso inatteso.

Nota di BastaBugie: se non l'avete già visto, vi invitiamo a guardare il filmato, da noi consigliato già due mesi fa, "La vera fine del mondo" che, dati alla mano, fa capire che gli europei hanno ragione per quanto riguarda la drammaticità della situazione www.youtube.com/watch?v=aDaUppMaoEI

Fonte: Corrispondenza Romana, 22/11/2011

Stampa ArticoloStampa


BastaBugie è una selezione di articoli per difendersi dalle bugie della cultura dominante: televisioni, giornali, internet, scuola, ecc. Non dipendiamo da partiti politici, né da lobby di potere. Soltanto vogliamo pensare con la nostra testa, senza paraocchi e senza pregiudizi! I titoli di tutti gli articoli sono redazionali, cioè ideati dalla redazione di BastaBugie per rendere più semplice e immediata la comprensione dell'argomento trattato. Possono essere copiati, ma è necessario citare BastaBugie come fonte. Il materiale che si trova in questo sito è pubblicato senza fini di lucro e a solo scopo di studio, commento didattico e ricerca. Eventuali violazioni di copyright segnalate dagli aventi diritto saranno celermente rimosse.