BastaBugie n°644 del 25 dicembre 2019

Stampa ArticoloStampa


IMMACOLATA: ENNESIMO EVENTO BLASFEMO LGBT
Altre notizie dal mondo gay (sempre meno gaio): l'evento blasfemo un grande flop, l'omino pan di zenzero diventa gender neutral, Bolsonaro chiude canale TV filo-gender
Autore: Manuela Antonacci

Al peggio non c'è mai fine! Perché dopo l'evento organizzato dal collettivo di estrema sinistra, LINK, di Bologna, denominato "Immacolata contraccezione", fortunatamente soppresso [vedi nota in fondo all'articolo N.d.BB], dopo le molte polemiche levatesi contro un'iniziativa così apertamente blasfema, da parte pure di chi si dice "discriminato", ora ci riprovano. Stavolta parliamo dell'Arci Dallò di Castiglione delle Stiviere in provincia di Mantonva, l'evento in questione è "Immacolata sovversione", così tanto per operare una "variazione sul tema". La foto che lo rappresenta lascia davvero poco spazio alla fantasia ed è talmente scabrosa da non poter essere descritta.
Ovvio che iniziative come queste, in cui si parla di sesso e pratiche "estreme", in cui si affrontano discorsi che forse non si sentirebbero nemmeno nei club "a tema" più spinti, non è affatto un caso che vengano fatti cadere il giorno di una festività mariana così importante e in cui, guarda caso si celebra un dogma che fa riferimento alla purezza della Madre di Dio, in quanto preservata e immune dal peccato originale. Infatti, se si scorre il pruriginoso programma dell'evento in questione, si noterà l'ostinata insistenza con cui vengono affrontati certi argomenti. Mentre nella descrizione dell'evento si percepisce una rabbia di fondo, una ribellione contro chissà chi: "Il femminismo ha esplorato il piacere della donna. Ci siamo esplorate, ci siamo descritte, ci siamo piaciute, ci siamo eccitate.
Il transfemminismo ci apre oggi nuovi mondi, nuove esplorazioni, per un piacere che vuole liberarsi dal genere, dalle costrizioni, dal bigottismo, dalle auto-censure, dalla stretta necessità delle relazioni sentimentali...insomma, dal patriarcato che è anche dentro di noi. E liberarsi una volta per tutte!" Capite? Per essere liberi occorre liberarsi dalle relazioni sentimentali, come si legge nell'evento. Non a caso uno dei workshop verte sul sadomaso e tutta l'iniziativa, è volta a trasmettere un'idea delle relazioni sessuali completamente slegata dalla natura, all'insegna dell'assenza totale del bene e dei sentimenti, insomma come genitalità tout court. Dunque una violenza che si manifesta inizialmente contro il sacro, ma che poi si ritorce inevitabilmente contro l'uomo. Perché, per quanto si gridi al "love is love", propinando, poi, ogni genere di nefandezze, fino a non risparmiare né i fanti né i santi, non si comprende quella che è una realtà da cui non si sfugge: che l'uomo è un essere in relazione, che senza quel Tu, non può dire nemmeno "io".

Nota di BastaBugie: ecco altre notizie dal "gaio" mondo gay (sempre meno gaio).

L'EVENTO BLASFEMO UN GRANDE FLOP
Dopo lo scempio degli eventi blasfemi moltiplicatisi in occasione della festa dell'Immacolata, almeno una buona notizia c'è e non da poco.
Stiamo parlando del mega flop dei collettivi di sinistra, a Bologna, riguardo l'evento blasfemo "Immacolata contraccezione", con la scusa di una sorta di azione di protesta contro Pillon e Salvini (quest'ultimo ha spesso mostrato il rosario in pubblico).
Ma il bello è che, all'orario prefissato, in piazza, non si è presentato nessuno. Evidentemente l'Italia è ancora un paese cattolico o quanto meno un paese in cui il timor di Dio è ancora considerato un valore.
Fa piacere constatare che i cittadini di Bologna si siano rifiutati di scendere ad un livello così basso e che credenti, atei o agnostici, mostrino di avere rispetto per il sacro e per chi in Dio ci crede. Davvero gratuito, peraltro, il gesto di prendersela con la Madre di Dio, per una sorta di bassa e mal riuscita forma di protesta "politica" (?). Non si è ben capito nemmeno il senso dell'evento, quale fosse il suo fine e a quanto pare non l'hanno capito nemmeno i bolognesi.
Ovviamente rimane da constatare anche la pusillanimità di quelli che si dicono "minoranze perseguitate" ma che in questo caso perseguitano e offendono a tutti gli effetti e che hanno il coraggio di scagliarsi contro il solo credo cattolico.
Invano possiamo attendere il momento in cui le stesse cadute di stile, abbiano come protagonista la religione islamica... (paura, eh?)
È lo stesso leitmotiv che ha mosso i gay pride blasfemi che si sono susseguiti quest'estate in Italia: insultare a tutta forza i cristiani che tanto non reagiscono. Ma allora… che razza di "love is love" è?
(Manuela Antonacci, Provita & Famiglia,13 dicembre 2019)

L'OMINO PAN DI ZENZERO DIVENTA GENDER NEUTRAL
La furia ideologica che riguarda la realtà biologica che ci vede maschi e femmine si abbatte anche tra i fornelli. E così il biscotto natalizio Omino pan di zenzero, raffigurato nel suo stampo classico a gambe divaricate (posizione chiaramente mascolina), d'ora in poi dovrà presentarsi a gambe unite. Questo è almeno quanto chiedono alcune lobby femministe nel Regno Unito, tanto che certe catene di supermercati hanno pensato di cambiare il nome al dolce natalizio da "gingerbread man" a "gingerbread persons".
E dunque da delizioso biscotto l'Omino pan di zucchero rischia di diventare indigesto a molti.
(Gender Watch News, 17 dicembre 2019)

BOLSONARO CHIUDE CANALE TV FILO-GENDER PER BIMBI
Il presidente brasiliano Bolsonaro ha revocato una convenzione di 350 milioni di Real che permetteva al canale pubblico Tv Escola, rivolto ai bambini, di mandare in onda programmi pro-gender. La convenzione era stata stipulata a favore dell'Associazione di Comunicazione Educativa Roquette Pinto, la quale gestiva sin dal 1995 il canale Tv Escola.
Così si è espresso Bolsonaro: "Conoscete il programma di Tv Escola? È diseducativo, aveva una programmazione totalmente di sinistra, ispirata all'ideologia di genere. Soldi pubblici per l'ideologia di genere, questo deve cambiare".  Infine ha così terminato il suo discorso ai giornalisti: "Chi guarda Tv Escola? Nessuno, denaro gettato nella spazzatura".
(Gender Watch News, 20 dicembre 2019)


Titolo originale: Ci risiamo: l' ennesimo evento blasfemo nel giorno dell'Immacolata
Fonte: Provita & Famiglia, 08/12/2019

Stampa ArticoloStampa


BastaBugie è una selezione di articoli per difendersi dalle bugie della cultura dominante: televisioni, giornali, internet, scuola, ecc. Non dipendiamo da partiti politici, né da lobby di potere. Soltanto vogliamo pensare con la nostra testa, senza paraocchi e senza pregiudizi! I titoli di tutti gli articoli sono redazionali, cioè ideati dalla redazione di BastaBugie per rendere più semplice e immediata la comprensione dell'argomento trattato. Possono essere copiati, ma è necessario citare BastaBugie come fonte. Il materiale che si trova in questo sito è pubblicato senza fini di lucro e a solo scopo di studio, commento didattico e ricerca. Eventuali violazioni di copyright segnalate dagli aventi diritto saranno celermente rimosse.