Vai al sito » « Home
BastaBugie n.633 del 9 ottobre 2019

IN UNGHERIA I MATRIMONI SONO AUMENTATI DEL 42% E LA FERTILIT└ DEL 21%

I numeri che ci illustra la vice del presidente Orban rivelano un quadro positivo per le politiche familiari e in controtendenza rispetto al resto dei paesi europei

di Matteo Orlando

I dati che arrivano dall'Ungheria sovranista di Viktor Orban mostrano numeri estremamente positivi per le politiche familiari.
Dal 2010 ad oggi i matrimoni sono aumentati del 42 percento e il tasso di fertilitÓ del 21%.
Grazie alle politiche del governo Orban, ha spiegato Katalin Novßk, Segretaria di Stato per la Famiglia e per gli Affari Giovanili, Vice Presidente del partito Fidesz - Hungarian Civic Alliance, il partito di Orban, "anche il numero di aborti Ŕ ai minimi storici, seppur Ŕ ancora elevato".
La giovane ministro, che Ŕ lei stessa mamma di tre figli, ha ricordato durante una conferenza internazionale con i giornalisti cristiani tenutasi a Budapest, che questi dati non arrivano per caso, ma sono frutto delle iniziative del governo popolare di Orban, che ha rovesciato le politica antifamiliari del precedente governo ungherese di sinistra, permettendo all'Ungheria di spendere il doppio della media Ocse per il sostegno alle famiglie.
La Novßk ha spiegato che c'Ŕ una tendenza generale alla sovrappopolazione nella maggior parte del mondo, mentre in Europa l'attuale tasso di fertilitÓ "non permette a nessuno dei paesi del continente di garantire una adeguata sostituzione generazionale".
"La popolazione europea Ŕ cresciuta in termini assoluti, ma solo a causa della migrazione", ha affermato la segretaria di Stato ungherese. Il governo ungherese ha risposto al problema del declino della popolazione con una forte politica di sostegno alla famiglia (quella tradizionale, dove "secondo le credenze ungheresi, ogni bambino ha diritto a un padre e una madre"), con politiche familiari radicate nella Costituzione per garantire, come spiegava lo stesso Orban, la loro protezione a lungo termine da decisioni giudiziarie "chiaramente anti-familiari" e da organizzazioni non governative "spesso anti-familiari" che "possono infiltrarsi nel processo decisionale ungherese" (riferendosi al filantropo miliardario ungherese-americano George Soros, considerato dal premier Orban un nemico ideologico).
La nuova Costituzione ungherese, entrata in vigore nel 2012, Ŕ stata approvata grazie alla maggioranza parlamentare dei due terzi del partito di Fidesz di Orban. Uno dei suoi articoli afferma che l'Ungheria "protegge l'istituzione del matrimonio come unione di un uomo e una donna".
Al termine della sua conferenza la Novßk ha annunciato che il suo piano sarÓ quello di introdurre ogni anno pi¨ misure di sostegno alla famiglia, senza eliminare quelle esistenti. Attualmente l'Ungheria spende il cinque percento del suo Pil in piani di sostegno alle famiglie, il doppio della media Ocse e due volte e mezzo in pi¨ rispetto al 2010, quando Orban arriv˛ al governo del paese centro-orientale europeo.

Nota di BastaBugie: per approfondimenti sull'Ungheria di Viktor Orban si pu˛ leggere il seguente articolo oppure andare al dossier di BastaBugie sul presidente dell'Ungheria.

ESENZIONE A VITA DALLE TASSE PER LE MAMME DI ALMENO 4 FIGLI
In sette punti il piano del governo ungherese di Viktor Orban incoraggia a sposarsi e fare figli, cosý da contrastare il declino della popolazione senza ricorrere all'immigrazione
di Ermes Dovico
http://www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=5543

DOSSIER "ORBAN"
Per ulteriori articoli sull'Ungheria si pu˛ consultare il relativo dossier al seguente link:
http://www.bastabugie.it/it/contenuti.php?pagina=utility&nome=_orban

Titolo originale: Ungheria, con Orban matrimoni aumentati del 42% e fertilitÓ del 21%

Fonte: Il Giornale, 08/09/2019

Pubblicato su BASTABUGIE n.633
Condividi su WhatsApp Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Articoli su "Politica"

Informativa estesa