Vai al sito » « Home
BastaBugie n.746 del 8 dicembre 2021

LA CONFESSIONE GENERALE ABBRACCIA TUTTA LA VITA

Confessare di nuovo tutti i peccati non mette in discussione il perdono ricevuto, ma ravviva il pentimento e permette di voltare definitivamente pagina nella propria vita

di Padre Angelo Bellon

La confessione generale è quella che abbraccia tutta la propria vita.
La Chiesa richiede per la valida celebrazione del sacramento della Penitenza l'accusa di tutti i peccati gravi commessi dopo il Battesimo e non ancora confessati in una confessione individuale.
Ma alcune persone, per la loro devozione personale, desiderano fare di quando in quando una confessione generale.
In passato, e anche oggi, alcuni desiderano farla prima di compiere un passo molto importante: ad esempio la professione religiosa, l'ordinazione sacerdotale, il matrimonio. Alcuni la fanno quando iniziano con il confessore un cammino di direzione spirituale.
Ma perché confessare di nuovo i propri peccati? Non certo per mettere in discussione il perdono ricevuto, ma esclusivamente per ravvivare il pentimento per il male commesso.
Infatti accusare di nuovo i propri peccati, soprattutto se non è richiesto, può costare una certa fatica. E qui sta appunto il merito.
Don Bosco la consigliava tra i vari fioretti che assegnava giorno per giorno durante il mese di maggio.
Alcuni, soprattutto all'interno degli Ordini religiosi, fanno la confessione generale dal periodo decorso dagli ultimi esercizi spirituali (in genere un anno).
Papa Giovanni, quando compì 80 anni, fece la confessione generale di tutta la sua vita e la trascrisse nel Giornale dell'Anima. E da lì si evince che il Santo papa aveva conservato sempre la grazia ricevuta nel giorno del Battesimo.
San Domenico morente fece la Confessione generale davanti a 12 frati.
A questa confessione ci si prepara passando i rassegna i dieci comandamenti.
Inoltre si deve chiedere al Confessore se è disposto ad ascoltare la confessione generale.
Può darsi che il Confessore dica che non ce n'è bisogno oppure che non è opportuna, magari a motivo dell'inclinazione allo scrupolo da parte del penitente. In questo caso si obbedisce, e davanti al Signore si acquista il merito dell'obbedienza. [...]
Ecco uno schema di esame di coscienza per la confessione sacramentale di adulti.

PRIMO COMANDAMENTO: NON AVRAI ALTRO DIO FUORI DI ME
Com'è la mia vita di preghiera?
Ho cercato di evitare distrazioni?
Ho curato la mia formazione cristiana partecipando alle catechesi proposte e ascoltando la sacra predicazione?
Ho atteso all'obiettivo che Dio ha dato alla mia vita, quello della santificazione?
L'ho amato con tutto il cuore?
Sono stato alla sua presenza?
Al contrario ho partecipato a sedute spiritiche? Sono ricorso a maghi, sono stato superstizioso? Ho praticato il maleficio?

SECONDO COMANDAMENTO: NON NOMINARE IL NOME DI DIO INVANO
Ho fatto dei voti o promesse a Dio che non ho mantenuto?
Ho bestemmiato? Ho pronunciato il nome di Dio o della Vergine invano?
Ho giurato il falso usando il nome di Dio?

TERZO COMANDAMENTO: RICORDATI DI SANTIFICARE LE FESTE
Ho trascurato di partecipare alla S. Messa domenicale o nelle altre feste di precetto?
Ho ricevuto l'Eucaristia senza aver confessato prima i peccati gravi?
Ho taciuto peccati gravi in confessione?

QUARTO COMANDAMENTO: ONORA IL PADRE E LA MADRE
Sono stato motivo di sofferenza per i genitori, per il marito, per la moglie, per gli altri famigliari?
Ho compiuto i miei doveri di lavoro?
Sono caritatevole in casa e con il prossimo? Ho compiuto mancanze gravi di carità?
Ho perdonato le offese?
Mi sono vendicato?
Ho parlato male degli altri?
Ho seminato discordie?
Ho dato il mio contributo e il mio impegno alla società?
Ho contribuito alle necessità della Chiesa?

QUINTO COMANDAMENTO: NON UCCIDERE
Ho commesso o consigliato aborto?
Ho ucciso?
Ho fatto uso di sostanze stupefacenti?
Sono schiavo della gola o dell'alcool?

SESTO COMANDAMENTO: NON COMMETTERE ATTI IMPURI
Ho commesso atti impuri da solo o con altre persone?
Nell'ambito matrimoniale ho fatto contraccezione o profanato in altro modo il mio corpo e quello della sposa o dello sposo?
Prima del matrimonio ho compiuto fornicazione (rapporti sessuali tra persone libere) oppure ho compiuto impurità varie con altre persone sia dello stesso sesso che di sesso diverso?
Ho conservato la fedeltà matrimoniale oppure ho compiuto azioni o intrattenuto relazioni di adulterio?

SETTIMO COMANDAMENTO: NON RUBARE
Ho rubato?
Ho danneggiato i beni altrui?
Ho riparato quanto ho rubato o danneggiato?
Ho cercato guadagni disonesti?
Ho sfruttato il mio prossimo non rimunerandolo come si doveva?

OTTAVO COMANDAMENTO: NON DIRE FALSA TESTIMONIANZA
Sono stato bugiardo? Le bugie hanno danneggiato il prossimo?
Ho calunniato?
Ho espresso sospetti o giudizi temerari?
Ho riparato le maldicenze, le calunnie e le bugie che hanno recato danno?

NONO COMANDAMENTO: NON DESIDERARE LA DONNA D'ALTRI
Ho fatto uso di pornografia?
Ho partecipato a spettacoli immorali, a discorsi osceni?
Ho custodito il pudore?
Ho combattuto pensieri e fantasie impure?
Il mio linguaggio è puro?
Ho guardato altre persone con concupiscenza?

DECIMO COMANDAMENTO: NON DESIDERARE LA ROBA D'ALTRI
Sono invidioso dei beni altrui, desiderando che gli altri non li avessero?
Ho goduto del male o delle disgrazie altrui?
Ho organizzato truffe nei confronti del prossimo, anche se poi non le ho realizzate?

A questo puoi aggiungere altri eventuali peccati non facilmente riconducibili allo schema dei comandamenti:
Ho osservato il carattere penitenziale del venerdì?
Ho digiunato secondo le leggi della Chiesa il mercoledì delle ceneri e il venerdì santo?
Ho osservato il digiuno eucaristico?
Mi sono recato a Messa con ritardo colpevole?
Ho accolto il Signore nella Santa Comunione col dovuto raccoglimento?
Sono stato imprudente nelle mie decisioni?
Sono stato superbo, arrogante, vanitoso, invidioso?
Sono stato pigro nel compimento dei miei doveri?
Ho mancato di umiltà?
Ho coltivato la virtù della penitenza?

Nota di BastaBugie: potrebbero anche interessarti i seguenti articoli. Clicca sul link che vuoi leggere.

ESAME DI COSCIENZA SUI VIZI CAPITALI
Schema tratto dalla penitenziale per i giovani in San Pietro alla presenza di Benedetto XVI
da Libreria Editrice Vaticana
http://www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=2119

ESAME DI COSCIENZA SUI DIECI COMANDAMENTI
Ho inoltre rispettato i 5 Precetti Generali della Chiesa? Sono fuggito dai 7 vizi capitali? Mi sono impegnato al massimo nei doveri del mio stato (moglie, marito, genitore, figlio, lavoratore, educatore, sacerdote, ecc.)?
di Giano Colli
http://www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=3570

Titolo originale: La confessione generale. Schema di esame di coscienza per la confessione sacramentale di adulti

Fonte: Amici Domenicani, 19 febbraio 2006 e 21 giugno 2015

Pubblicato su BASTABUGIE n.746
Condividi su WhatsApp Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Articoli su "Cristianesimo"

Informativa estesa