« Torna alla edizione


LETTERE ALLA REDAZIONE: RADIO CAPITAL VUOLE CHE LA CHIESA SCOMUNICHI BERLUSCONI
Va in onda sul tg0 la più trita faziosità... che però non prende mai di mira musulmani o centri sociali
di Giano Colli

Gentile redazione di BastaBugie,
stasera su Radio Capital una delle puntate più sguaiate che abbia mai sentito. Ogni tanto ascolto questo programma (tg0, mi pare si chiami) , tanto per sentire fino a che punto può arrivare l'odio e la faziosità a senso unico. Ma stasera hanno superato se stessi.
Ce l'avevano con la Chiesa Cattolica e la sua etica sessuale. In particolare erano arrabbiati per il divieto (ribadito recentemente) ai rapporti prematrimoniali. La norma veniva definita come sbagliata, inutile, assurda, medioevale, ecc. ecc.
I due conduttori radiofonici dettavano i loro "precetti" ai "cattolici", manco fossero loro il Papa. O Gesù Cristo disceso sulla terra. Criticavano il "dogmatismo" della Chiesa, senza accorgersi che loro erano altrettanto (se non più) dogmatici, spacciando le loro tesi come la "verità" indiscutibili.
Avrei voluto chiamare e dire loro che preferivo mille volte fidarmi della dottrina secolare della Chiesa piuttosto che delle idee di due cretini che sproloquiano da un microfono, a pagamento. E avrei chiesto come facevano ad ostentare tanta sicurezza che i rapporti prematrimoniali non avessero effetti negativi, come invece sostiene la Chiesa (da 2 millenni). Ma il numero per telefonare non lo dicono mai.
Dopodiché i due continuavano, ancora più arroganti e presuntuosi affermando che "I cattolici se ne infischiano della dottrina della Chiesa e fanno quello che vogliono come tutti gli altri. Abortiscono e fanno sesso, né più né meno delle persone non cattoliche".
Come facessero a sparare delle affermazioni così apodittiche con tanta sicurezza non è dato saperlo. E comunque c'era qualcosa di strano e sospetto nella loro filippica. Infatti, se erano veramente convinti che le indicazione della Chiesa non vengono seguite da nessuno, perché se la prendevano tanto?
La spiegazione del loro odio anticlericale è emersa chiara subito dopo: "La Chiesa criminalizza il sesso e poi non dice nulla sulle porcherie che fanno i politici. Non parla contro i ladri, il capitalismo, il caso Ruby, Berlusconi, ecc, ecc.".
Ecco qui la ragione di tanto odio ecclesiastico!! La Chiesa non critica abbastanza Berlusconi. Ed ecco qui la dimostrazione che l'odio acceca e rende idioti. Infatti dire che la Chiesa dovrebbe criticare Berlusconi invece che dare precetti sul sesso, significa dire una scemenza clamorosa. Cioè confondere due livelli diversi. Un conto infatti è il livello dei precetti generali. Un conto è l'accusa ad personam o a soggetti determinati e specifici. Il primo è compito della Chiesa. Il secondo molto meno. Si condanna il peccato, ma non si giudicano i peccatori. Quest' ultima competenza non è della Chiesa, ma di Dio.
Ma è proprio questo il punto. Evidentemente lo Zucconi si crede il Padreterno. A lui interessa non stabilire dei valori, ma accusare e sputare veleno e odio contro persone specifiche e i suoi nemici politici. Chissà, forse lo faranno papa al prossimo concistoro. Coi soldi di De Benedetti magari ci riesce.
Un'ultima considerazione. Mi piacerebbe vedere se in una delle prossime puntate di TG0 i due "fustigatori di costumi" avranno il coraggio di sputare sentenze anche contro l'Islam e le predicazioni dei vari Imam. Potrebbero parlare, ad esempio, della condizione femminile , disastrosa dove dominano i Musulmani (anche in Italia).
Oppure potrebbero fare una puntata sui ladri dei Centri Sociali, che solo a Milano occupano (cioè rubano) una ventina di edifici privato o pubblici, che non sono di loro proprietà e che non hanno nessun diritto di occupare (ovviamente appoggiati dai politici di sinistra e coperti da giornalisti tipo Zucconi).
Ma sicuramente il coraggio di fare questi attacchi Zucconi e l'altro non ce l' avranno mai. Meglio prendersela con la Chiesa Cattolica.
Angelo

Caro Angelo,
la storia è sempre la stessa: la Chiesa viene percepita come non alla moda e controcorrente. Il che è semplicemente vero: la Chiesa annuncia da duemila anni la Verità per cui le mode passano, mentre l'insegnamento perenne della Chiesa, custode fedele del Deposito della Fede, cioè della rivelazione di Dio, resta sempre valido e sempre lo stesso.
Mi chiedo quale autorevolezza avrebbe una Chiesa che come una banderuola cambiasse idea ogni volta che cambia il vento della storia.
Comunque per ulteriori approfondimenti rimando a due articoli da noi pubblicati in passato con il relativo link.
BERLUSCONI PUO' FARE LA COMUNIONE?
Le regole della Chiesa valgono per tutti, senza eccezioni!
di Giano Colli (articolo del 4 giugno 2010)
http://www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=129
LA REPUBBLICA SI COPRE DI RIDICOLO E INVOCA LA SCOMUNICA DI BERLUSCONI: MA SE LA CHIESA SCOMUNICASSE I PECCATORI SAREMMO TUTTI FUORI
Che adesso a bacchettare i festini con prostitute sia il giornale alfiere dell'aborto, della Ru 486, dell'eutanasia, della diagnosi preimpianto, è esilarante fino alle lacrime
di Costanza Miriano (articolo del 7 ottobre 2011)
http://www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=1970

 
Fonte: Redazione di BastaBugie, 12/11/2012


  • Per ricevere gratis BASTABUGIE

    Email:
    Nome:
    Privacy:  Autorizzo al trattamento dei miei dati ai sensi della legge sulla privacy (D.Lgs. 196/2003)

FilmGarantiti.it
BASTABUGIE.it