« Torna alla edizione


LETTERE ALLA REDAZIONE: LUCI ED OMBRE DI GARDALAND
Cede agli animalisti ed abolisce i delfini; da non perdere invece lo spettacolo ''Vita'' che parla dell'apertura alla vita, del rapporto maschio-femmina, dei figli nati all'interno del matrimonio (VIDEO: bambini e delfini)
di Giano Colli

Gentile redazione di BastaBugie,
vorrei segnalarvi un episodio che potrebbe risultare secondario e che invece secondo me è molto importante.
La settimana scorsa sono andato con la mia famiglia a Gardaland, il grande parco dei divertimenti. Come le volte precedenti che ho visitato il parco, anche stavolta volevo portare i bambini a vedere lo spettacolo dei delfini che a loro piace tanto. Ma con mia grande sorpresa non ho trovato il delfinario. La motivazione che mi è stata data è che la nuova gestione del parco è attenta ai diritti degli animali e quindi ha pensato di chiudere (dopo oltre vent'anni che c'è) lo spettacolo dei delfini.
Ora a me vengono alcune domande in mente. Innanzitutto mi piacerebbe sapere se chi ha preso questa drastica decisione sa che i delfini di Gardaland erano nati in cattività e quindi non adatti alla sopravvivenza in mare (questa è stata la ragione per cui, stando a quanto ho appreso da internet, i delfini sono stati dirottati all'acquario di Genova). Quindi per "popolare" il delfinario non sono state fatte battute di caccia, ma sono stati fatti nascere appunto in cattività per questo scopo.
Poi vorrei sapere se questi sapientoni che hanno chiuso lo spettacolo sanno quanto ci sono rimasti male i miei figli e se gli interessa qualcosa visto che lo scopo del parco è appunto il divertimento, soprattutto dei più piccoli.
Che lo spettacolo fosse molto gradito al pubblico lo si capisce dal fatto che nonostante fosse l'unica attrazione a pagamento, che non era inclusa nel biglietto di ingresso al parco, era comunque frequentata da ben un visitatore su quattro con presenze annuali di quasi un milione di spettatori. Probabilmente la gestione del parco ha pensato di rifarsi il look agli occhi degli animalisti che erano rimasti scandalizzati per la morte di alcuni delfini nell'anno 2000. Ovviamente dispiace che gli animali muoiano. In questo caso sono certo che coloro che li addestrano, ma anche i proprietari siano i primi a dispiacersene: gli addestratori in quanto ormai affezionati all'animale che gestiscono, i proprietari in quanto vedono sfumare una risorsa, anche economica, del parco. Insomma i più dispiaciuti sono proprio coloro che passano molte ore con i delfini o che considerano questi animali come fonte di guadagno. Quindi, al solito, la soluzione è semmai quella di migliorare le condizioni degli animali e questo era stato fatto anche a Gardaland in quanto alcuni anni fa era stata allargata la vasca per permettere ai delfini una migliore permanenza.
Concludendo vorrei esprimere il mio rammarico e anche un po' di rabbia con chi dice di amare gli animali, ma poi finisce per dimenticare che questi sono qui per l'uomo, anche per il suo svago.
Giovanni

Cari amici di BastaBugie,
mercoledì scorso sono stata a Gardaland e con mia grande sorpresa ho visto uno spettacolo meraviglioso dal titolo "Vita". Parla dell'apertura alla vita, del rapporto maschio-femmina, dei figli nati all'interno del matrimonio. Il tutto con la poesia della sabbia lavorata e del ballo artistico con le ombre... Veramente imperdibile. A chi va a Gardaland consiglio di scegliere possibilmente di andarci di mercoledì, unico giorno in cui c'è lo spettacolo "Vita"... Non se ne pentirà!
Marisa

Cari lettori,
grazie per le vostre segnalazioni che ci permettono di vedere pregi e difetti di Gardaland.
Per quanto riguarda l'assurda decisione di cancellare lo spettacolo dei delfini ammaestrati, ci sentiamo profondamente addolorati anche perché ancora una volta gli animalisti impongono con le loro pressioni più il rispetto degli animali che quello per gli uomini (ad esempio i bambini, ma anche gli adulti, che sono così privati di un bello spettacolo per nulla lesivo degli animali che sono nati in cattività proprio per lo scopo di divertire le persone, in maniera moralmente lecita). Tante volte abbiamo espresso il nostro parere riguardante il rapporto uomo-animale. Ad esempio in questo articolo:
VIVA IL CIRCO, ABBASSO GLI ANIMALISTI
A Imola una giraffa fugge dalla sua gabbia, poi lungo la strada viene abbattuta: il sindaco si accanisce contro il circo ed i suoi dipendenti (e i bambini che avrebbero visto lo spettacolo)
http://www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=2485


Per quanto riguarda la segnalazione di Marisa, siamo molto contenti dello spettacolo segnalato. Spiace solo che ci sia un solo giorno alla settimana, ma volendo si può programmare di andare proprio il mercoledì in modo da potersi godere questo esclusivo spettacolo. Speriamo che qualche nostro lettore possa beneficiare di questa preziosa indicazione.
In ogni caso riproponiamo la lettura dell'articolo che abbiamo pubblicato due anni fa:
STANCHI DI GARDALAND E DISNEYLAND? ECCO IL PARCO DEI DIVERTIMENTI CHE RIVIVE LA STORIA CRISTIANA D'EUROPA
Dal 1977 conta un milione e mezzo di visitatori l'anno, il più grande spettacolo notturno del mondo, 2500 attori, 28 rappresentazioni tra cui il genocidio dei cattolici in Vandea, il sacrificio dei martiri cristiani, il culto dei santi nel Medioevo, le gesta dei cavalieri e dei gladiatori... Guarda il video di Puy du Fou
http://www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=2414


Ecco infine il video di un bambino che gioca con un delfino. Giudicate voi se Gardaland ha fatto bene o no ad abolire i delfini, animali giocosi per natura e assolutamente adattabili a stare con l'uomo, considerando inoltre che a sentirne la mancanza saranno proprio i bambini, le vere vittime degli animalisti


https://www.youtube.com/watch?v=TMRyDavXXLI

 
Fonte: Redazione di BastaBugie, 25 agosto 2014


  • Per ricevere gratis BASTABUGIE

    Email:
    Nome:
    Privacy:   Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa ai sensi del Decreto Legislativo 196/2003 e del Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 Aprile 2016 (GDPR). Autorizzo altresì il sito BastaBugie.it al trattamento dei miei dati personali per l'invio di una newsletter periodica.

FilmGarantiti.it
BASTABUGIE.it