« Torna alla edizione


IL MINISTRO CARFAGNA SPONSORIZZA IL FESTIVAL OMOSESSUALISTA DI TORINO
Il presidente del Piemonte Roberto Cota invece non aveva dato il sostegno della regione alla manifestazione di gay, lesbiche, bisessuali e transgender
da Corrispondenza Romana

Dopo che il neo presidente della Regione Piemonte Roberto Cota aveva fatto capire che non avrebbe dato nessun tipo di sostegno al 26° GLBT (l'acronimo che sta per Gay, Lesbiche, Bisessuali e Transgender) Film Festival di Torino che, fra le altre cose, quest'anno include il documentario autocelebrativo F.U.O.R.I.! Storia del primo movimento omosessuale in Italia (1971-2011), la manifestazione cinematografica del pride omosessualista ha ottenuto il placet del Ministro Mara Carfagna, che ha concesso il prestigioso patrocinio del Dicastero delle Pari Opportunità.
Carfagna non è nuova a tali iniziative: due anni fa era stata tra le proponenti del pericoloso progetto di legge contro l'omofobia, poi bocciato in Parlamento, denominato appunto Concia-Carfagna, l'anno scorso – sempre da Ministro delle Pari Opportunità – aveva investito due milioni di euro di soldi pubblici per una «campagna istituzionale contro le discriminazioni di genere» che con i suoi slogan fuorvianti era entrata nelle scuole e perfino sui mezzi pubblici di molte città italiane, quindi si era battuta, con successo, per la parificazione giuridica tra figli legittimi e "naturali", l'ultimo attacco inferto al matrimonio in Italia.
Il patrocinio al "festival" di Torino, oltretutto giunto proprio all'indomani del deciso diniego di Cota, è quindi soltanto l'ultima iniziativa di un percorso personale e politico "coerente", ma all'inverso. Quello che stupisce è che il Ministro Carfagna dovrebbe esprimere, almeno con i gesti pubblici che la sua carica richiede, l'orientamento maggioritario della coalizione che rappresenta e che, fra l'altro, è stata votata da non pochi elettori proprio per le posizioni di "garanzia" che offriva su temi eticamente rilevanti come i cd. princìpi non negoziabili in cui, è superfluo perfino sottolinearlo, la tutela e la promozione dell'istituto naturale della famiglia rivestono un importanza fondamentale.

 
Fonte: Corrispondenza Romana, 7/5/2011

Scegli un argomento

  • Per ricevere gratis BASTABUGIE

    Email:
    Nome:
    Privacy:  Autorizzo al trattamento dei miei dati ai sensi della legge sulla privacy (D.Lgs. 196/2003)

FilmGarantiti.it
BASTABUGIE.it